Autore: Dalle ballate popolari inglesi.
Trama: Favola classica della letteratura. Narra le vicende dell’eroe della foresta di Sherwood e dei suoi compagni. Noto per rubare ai ricchi per dare ai poveri, Robin Hood ha per obbiettivo la sconfitta del Perfido Principe Giovanni, salito al trono dopo la partenza del Re Riccardo per la guerra. Aiutato da una gang di simpatici “ladroni”, tra cui il fedele amico Little John, Robin Hood divide la sua vita per far trionfare la giustizia e per cercare di coronare il suo sogno d’amore con la bella Lady Marian. Come nella più classica delle storie, mille peripezie porteranno il nostro protagonista a giungere al meritato lieto fine dove i cattivi, tra cui il temibile Sceriffo di Notthingam, avranno quello che realmente meritano. Una fiaba in pieno stile Naïf presentata in un adattamento originale dove le musiche giocano un ruolo fondamentale alla riuscita dello spettacolo.
Criteri d’adattamento: Adattamento effettuato tenendo presenti le varie modalità in cui la favola è stata proposta al pubblico. Una sapiente miscellanea che tiene conto delle molteplici versioni favolistico-letterarie, fuse con le varie edizioni teatrali e cinematografiche che la fiaba ha avuto. Inoltre l’adattamento del testo è stato creato di modo che i bambini partecipino interattivamente con i personaggi e con la storia della fiaba . I Punti di forza dello spettacolo sono le esilaranti caratterizzazioni dei personaggi, le coinvolgenti canzoni, la modernizzazione del linguaggio parlato e l’immediata comprensione dei canali di comunicazione visiva.
Fini didattici: Avvicinare il bambino alla tradizione favolistica europea oltre che saggiarlo del periodo storico in cui la fiaba vede il proprio svolgimento e quindi l’attualizzazione delle tematiche storiche.
Fini educativi: Stimolazione della fantasia del bambino e quindi conseguente avvicinamento al mondo del Teatro. Interazione diretta con i personaggi dello spettacolo e focalizzazione del carattere dei personaggi interpretati.
Numero attori: 6 in doppi o triplici ruoli per un totale di molteplici personaggi.
Tipi di costumi: Uso di costumi tipicamente medievali.
Tipi di musiche: Musiche originali di stile cavalleresco.
Scenografia: Stilizzata con elementi scenografici.
Attrezzeria: Oggetti tipicamente medioevali.
Regia: Enzo Liberto.
Scelta registica: La scelta registica, punta su un esperimento di teatralizzazione naif. Figure stilizzate e scenografie volutamente piatte. Tutto ciò per permettere una maggiore stimolazione della fantasia del bambino-spettatore.. Anacronismi spiritosi , deliziose canzoni e introduzione della figura del narratore che avrà funzione di raccordo tra le varie scene dello spettacolo. Attualizzazione del linguaggio e simpatiche caratterizzazioni dei personaggi. Il tutto per rendere più comprensibile e coinvolgente lo spettacolo che i bambini andranno a vedere. Insomma un viaggio nel Tempo della Fantasia.
Cast: Alina Mancuso. Paolo Cives, Vanja Martini, Francesco Maruccia, Alessio Modica, Denise Villani.

Musiche: Giacomo Zumpano.

 10955090_1420577114904682_1005022488_n
11026488_1420577118238015_705774459_n